Progetto

Le tecnologie sono figlie dell’uomo ma allo stesso tempo hanno il potere di modificarne i comportamenti e il benessere. Ripercorrendo la storia della nostra specie, dagli albori fino ad oggi, non possiamo ignorare il peso che gli avanzamenti tecnologici hanno avuto sugli equilibri geopolitici ed economici oltre che nell’influenzare la vita di tutti i giorni.

La velocità con la quale le innovazioni scientifiche e tecnologiche si susseguono è cresciuta a dismisura fino ad amalgamarle in un unico grande disturbo, un rumore di fondo nel quale l’uomo lotta per filtrare gli stimoli più utili a costruire la proprie felicità. In questo contesto, segnato da un periodo storico non dei più fortunati, Hymn to Future vuole rappresentare una ventata di ottimismo, una fiducia nei progressi che l’uomo porta avanti ogni giorno, a piccoli passi, cercando di migliorare la propria esistenza o, se preferite, cercando i riconoscimenti personali creati dall’illusione di poterla migliorare.

Questo progetto rappresenta un Inno al Futuro, dove la maiuscola sta a significare una personificazione delle forze insite nella nostra natura, nel continuo progredire figlio involontario di azioni volontarie. Un grande quadro dipinto a piccole parti da ognuno di noi, fonte inesauribile di energia intellettuale che non possiamo che ammirare e glorificare.

Abbandonando la retorica, Hymn to Future è un blog dedicato a tecnologia e innovazione, fondato da cinque ragazzi italiani con tanta voglia di parlare del progresso in tutte le sue sfaccettature. Per noi l’informazione è una cosa seria ed i principi che ci animano sono qualità, trasparenza e condivisione.

Qualità vuol dire mettere in prima linea le nostre facce, convinti della nostra preparazione ma senza paura di commettere degli (ahimè inevitabili) errori. Vuol dire dimostrare le nostre tesi con dati alla mano, cercando e segnalando le fonti in modo che possiate verificarle con i vostri occhi.

Trasparenza rappresenta l’opposto dell’ipocrisia, in opposizione ad un modello che vuole il commentatore nascosto dietro ad una irraggiungibile neutralità. Nella pratica significa rendere visibile a tutti i nostri interessi economici e potenziali conflitti.

Condivisione significa appartenenza ad una comunità, voglia di crescere insieme per migliorarsi e per migliorare. Tutti i contenuti di Hymn to Future sono condivisi secondo la licenza Creative Commons Attribuzione: vuol dire che potete riutilizzare il nostro lavoro, riadattarlo, pubblicarlo anche su canali commerciali. L’unico onere è citare Hymn to Future ed il nome dell’autore. Un link alla pagina originale è apprezzato ma non obbligatorio.

La nostra produzione editoriale è composta da approfondimenti, analisi e commenti di fatti attinenti al mondo della tecnologia e a tutto ciò che ci gira intorno. La nostra politica è produrre poco ma buono.

I nostri valori si riflettono nella struttura del sito, semplice e chiara, con i contenuti posizionati in ordine cronologico e numerose categorie per filtrare rapidamente gli argomenti di vostro interesse. Non sono presenti pubblicità all’interno degli articoli ma solo nella sidebar, perché non vogliamo che la qualità del nostro lavoro sia sacrificata. Perché non crediamo che penalizzare il lettore porti a niente di buono.

Se condividi le nostre politiche e ti piacerebbe contribuire, scopri come sostenerci.