Microsoft scalda i motori per Windows 8 – aggiornamento

Ecco il primo annuncio pubblicitario di Microsoft per “ricordare al mondo” dell’arrivo di Windows 8. A me piace… voi che ne dite?

Aggiornamento 16/10/2012: è arrivato anche lo spot di Surface. Carino seppur parecchio “pacchiano”. Vi è venuta voglia di provarlo? Personalmente non vedo l’ora..

La compagnia ha scelto uno stile decisamente diverso da Apple e questo non è affatto un male.

Di seguito l’ad.

Have fun!

  • http://www.isophist.com/ Emilio Orione

    Ho visto anche molti cartelloni pubblicitari coraggiosamente minimalisti. Si parla di 2 miliardi di dollari di pubblicità, una cifra impressionante.
    I vecchi e buoni dollari di marketing dovrebbero fare un bell’effetto, questo è sicuro. Vedremo l’inizio e soprattutto il mainstream dopo che il battage si sarà calmato.

    Non vedo però i soliti commenti piuttosto troll che si vedono per apple. Quanto apple fa un nuovo prodotto dicono che apple è tutta pubblicità etc etc. anche se però io di pubblicità apple prima del lancio non ne ho mai vista, anzi tengono il segreto e non trapela niente, poi lanciano il prodotto, poi poco dopo iniziano a venderlo con code fuori dai negozi, poi inizia la pubblicità.

    Microsoft fa le cose in modo tradizionale. Annuncia il prodotto molto tempo prima della sua reale disponibilità, propagandando dettagli e possibilità ancora in corso di sviluppo, poi inizia a spendere parecchi, ma davvero moltissimi soldi in pubblicità.
    Pare che le città americane siano ricoperti di manifesti, poi ci sono gli spot televisivi e moltissimi soldi vanno alle testate giornalistiche ed ai blogger perchè parlino bene del prodotto.
    Poi lancia il prodotto e sta a vedere che succede, continuando la pubblicità, anche se eccitazione per i prodotti ms non c’è mai stata, anzi ci sono stati parecchi fallimenti, praticamente tutto l’hw fatto da ms finora è andato male tranne l’xbox ma dopo anni di perdite.

    2 miliardi sono 2000 milioni, una roba notevole, anche se Samsung che usa la stessa scuola di Microsoft ha un budget pubblicitario per i telefoni Galaxy di 11 miliardi di dollari, incredibile.
    Ne Ms ne sumsung hanno mai però avuto code al lancio (ms fa le code dando gratis biglietti per concerti ai primi clienti, non è la stessa cosa), però nessuna delle due, pur spendendo in pubblicità più di apple, ha mai avuto critiche del tipo: tanto è solo pubblicità, i clienti sono fanboy intontiti dalla pubblicità etc etc.
    Sarà che sono proprio i soldi di marketing di ms e samsung che fanno venire fuori queste malelingue?

    Comunque per fare un prodotto di successo e soprattutto desiderabile la pubblicità non basta, serve ma non basta.

    • http://www.hymntofuture.com/ Davide Costantini

      Sul marketing di Apple si potrebbero spendere tantissime parole ma è un discorso lungo. Di sicuro la pubblicità è solo una delle leve del marketing e la Mela non vende solo per la pubblicità, anzi.

      Per Microsoft servirà molto di più della pubblicità.

      P.S.: il dato delle spese pubblicitarie di Samsung è incredibile O_o

  • http://www.isophist.com/ Emilio Orione

    E’ uscito anche il prezzo che è competitivo, 500$ per il modello a 32 gb con i 500$ per l’ipad a 16 gb, però 100$ in più per la tastiera che è praticamente indispensabile visto che win rt non è utilizzabile senza tastiera e mouse.
    Questo riporta il tutto a 600$ come l’ipad a 32 gb (che con tastiera costerebbe 20$ in più circa, mille modelli diversi di tastiera).Comunque sono pari e questo è già un gran risultato che non credevo possibile.Per quanto riguarda lo spot non mi piace.  Sembra lo spot del primo ipod, dove c’era un tizio che scaricava musica sull’ipod, indossava le cuffie e iniziava a ballare e usciva di casa ballando.Una valanga di giuste critiche. Lo spot non era indirizzato al prodotto, il tizio era innaturale, tutto sembrava forzato, il messaggio era confuso. Dopo quello spot hanno fatto quello con le siluette che ballano, spot che ha preso una valanga di premi.Lo spot di surface mi fa venire in mente le stesse critiche, non parla del prodotto, la gente è innaturale (i bambini che ballano forzatamente come robot sono anche un po’ raccapriccianti), tutto è forzato e si cerca di vendere un prodotto facendo leva su sentimenti che non centrano nulla con il prodotto, tipo bagno schiuma e donna nuda.Vedremo se funziona, in fondo conta solo quello, però mi ha lasciato perplesso.

    • http://www.hymntofuture.com/ Davide Costantini

      Si è uscito il prezzo ma subito Microsoft ha “segato tutto”. Non si sa il motivo.

      Per me invece è altino specie alla luce del costo della tastiera.

      Lo spot esalta emotivamente la portabilità e la flessibilità del prodotto. Gli dona uno stile giovanile.

      Certo non è particolarmente legato alle caratteristiche ma non mi dispiace.

      • http://www.isophist.com/ Emilio Orione

        E’ alto se vuole fare concorrenza all’ipad che oltretutto ha anche il display retina.
        I tablet non ipad che vendono cifre significative costano la metà dell’ipad, però hanno anche display che hanno un’area che è 1/4 di quella dell’ipad.
        Ma non credo che MS vogla/possa fare concorrenza all’ipad, non puntano/dovrebbero puntare al consumer ma al mercato professionale. Per quella nicchia il prezzo non è male.
        C’è però sempre la confusione strategica di fondo, lo spot è sicuramente indirizzato ai consumer, il surface primo in vendita è win rt che non fa girare il sw legacy e quindi non interessa al business, il prezzo a parità di caratteristiche è maggiore dell’ipad, lo spot punta ad un generico hype senza mostrare quali necessità degli utenti il prodotto è in grado di soddisfare.
        La gente compra i dispositivi che soddisfano le proprie necessità, ms sembra che vogliano lanciare oggetti sul muro e vedere quale si appiccica.
        L’unico utilizzo che mostrano nello spot è quello per cui è stato pensato surface ed è un utilizzo professionale al massimo, non consumer.
        Viene mostrato surface su un tavolo solido, posizionato come un portatile e gli utenti toccano lo schermo (in modo molto poco ergonomico) per navigare nell’interfaccia ex metro.
        Niente uso sulle ginocchia come l’ipad, ma su una scrivania, ed in effetti senza una scrivania, che implica senza tastiera, il surface serve a poco, esperienze d’uso frustranti.
        L’uso su una scrivania è proprio business, non consumer, il prodotto sembra disegnato per il business con un pò di touch in più però confusamente viene gestito dal marketing come consumer. Mah?

        Business insider riporta delle previsioni di vendita deludenti per MS http://www.businessinsider.com/microsoft-windows-8-sales-expectations-low-says-topeka-2012-10?utm_source=twbutton&utm_medium=social&utm_campaign=sai
        ma nel business niente è scontato, vedremo che succede. 

      • http://www.hymntofuture.com/ Davide Costantini

        Credo che l’eguaglianza “scrivania = business” non valga per Microsoft. Loro vogliono offrire un’esperienza diversa che non astrae del tutto dal vecchio paradigma.

        Metro va bene per molte cose ma per alcune ci vuole la tastiera. Per quanto in contro-tendenza può avere un senso. Questo Surface, non il Pro, punta decisamente ai consumers.

        Specie alla luce dello spot.

        Comunque ti invito a continuare la conversazione qui: http://www.hymntofuture.com/mobile/una-strada-in-salita-per-surface-e-microsoft/