L’A6 è un custom

Il SoC A6, introdotto da Apple con l’iPhone 5, non è né un A9 né un A15. La casa di Cupertino dispone da tempo di una licenza ARM per lo sviluppo di design custom basati su ISA ARMv7 e sembra proprio che abbia deciso di sfruttarla. Lo scopo è migliorare le prestazioni senza massacrare l’autonomia. Aspettiamo con ansia i primi test dei recensori, primo fra tutti l’inossidabile Anand Lal Shimpi.