L’A6 è fatto a mano

L’analisi del layout dell’Apple A6 rivela che è stato fatto “a mano” invece di essere affidato ad algoritmi. Il risultato è un’unità più performante che ha però richiesto maggiori tempi (e costi) di sviluppo. Pare proprio che la Mela abbia fatto i compiti per la sua ultima creatura.