Intel nega la “x86 tax”

Mike Bell, il capo della divisione mobile di Intel, si è dimostrato decisamente spavaldo in un’intervista a ExtremeTech. Nega che l’ISA x86 penalizzi i consumi dei processori della casa. Un articolo sicuramente da leggere per gli appassionati di hardware.