Google, competizione indecente?

Quando la competizione sfocia nell’indecenza? Considerando che Google è sotto attacco sul fronte brevetti e che l’avversaria è la non debole Microsoft, si potrebbe dire che sopprimere il supporto a Gmaps su Windows Phone non sia poi così assurdo. Ma la restrizione, analizzata accuratamente da Ars Technica, è puramente artificiale e non rappresenta altro che una pessima figura per BigG. E gli utenti sono gli unici a perderci veramente.