Brin fa passo indietro

Brin si difende dalle polemiche generate dalla sua intervista pubblicata sul The Guardian e lo fa usando il suo profilo di Google+. La questione? Apple e Facebook non sono minacce alla libertà, non come i governi almeno.