Apple “la scampa”

Il caso Apple riguardo il “price fixing” degli e-book sta procedendo meglio del previsto per la casa di Cupertino. Il giudice Cote non ha accettato tutte le richieste del Department of Justice e la Mela – colpevole – non sarà costretta a rivedere le sue policy di vendita su iTunes, fatta eccezione per la vendita di e-book.