Hymn to Future ha un nuovo motore

SelfserverHymn to Future gira finalmente su un server dedicato, virtuale ma pur sempre dedicato. E non è una macchina dalla grande potenza, ho preso una soluzione basilare con un singolo core, un quantitativo di RAM modesto (1GB) e 10GB di storage.

Per un sito come questo basta e avanza. In termini di velocità assoluta i vantaggi sono moderati, in compenso le prestazioni sono più affidabili. I forti rallentamenti a cui avete assistito in passato spariranno.

Non pensavo di riuscire a “trasferirmi” su un server dedicato così presto, del resto bisogna spendere qualche soldino e – nel caso ve lo steste chiedendo – fino ad oggi non ho avuto alcuna entrata da questo blog.

Fortunatamente un ISP di Milano, Enter, ha deciso proprio in questi giorni di lanciare un servizio di server virtuali chiamato Selfserver. Per promuoversi hanno messo in offerta fino al 12 Maggio la loro soluzione entry level (1 core – 1GB di RAM – 10GB di disco), a solo 1 euro al mese. Come webserver di una singola istanza di WordPress è una macchina più che adeguata.

Così ho comprato il “pacchetto” per 2 anni.

Il risultato è soddisfacente, le prestazioni sono stabili e la reattività più che dignitosa. Il prossimo passo sarà un nuovo tema – Typegrid – che implementerò per l’estate.

Buona “permanenza” su Hymn to Future ;)

Non ho ricevuto denaro da Enter per la promozione dei loro servizi, ho condiviso con voi l’offerta perché mi pare piuttosto conveniente per chi ha bisogno di un server per eseguire test, da utilizzare nello sviluppo o da host per siti web.

  • erminio

    L’ offerta è buonissima. Volevo prenderla per fare delle prove con rails + mysql + redis, il problema è che mancando la possibilità di reimage prima o poi qualcosa si rompe ed occorre rivolgersi all’ assistenza a pagamento. Quanto potrebbe costare un reimage secondo te?

    • http://www.hymntofuture.com/ Davide Costantini

      Erminio mi spiace ma non essendo un sistemista non posso esserti d’aiuto. Le mie conoscenze in campo “server” sono basilari e limitate. Soprattutto quando si tratta di Linux.

      Se ti interessa fare un reimage il prodotto più adatto a te è probabilmente cloudup, sempre di Enter, che è dedicato ad una clientela più professionale. Anche qui mi sembra che non ci sia il reimage però è possibile selezionare il sistema operativo al momento della creazione della macchina e volendo potresti aprirne una nuova e chiudere quella vecchia in caso volessi cambiarlo.

      Dai un’occhiata qui: http://www.cloudup.it/

      Però non ci sono le stesse offerte e i prezzi sono in linea con altre offerti concorrenti, come quelle di Aruba, che potresti valutare. O c’è sempre l’ottimo Hetzner in Germania che fa prezzi favolosi. Vedi tu ;)

      • erminio

        Ok, grazie per la risposta. Tra l’ altro noto ora che l’ offerta di Enter è stata prorogata al 18 maggio.

        Hetzner è ottimo più sui dedicati che per i vps, ma fai bene a consigliarlo dato che è davvero serio. L’ offerta di Enter al è imbattibile visto che vale ben due anni. Terribilmente in perdita, il mio sospetto è che vogliano rifarsi con l’ assistenza a pagamento visto che all’ utente è concesso ben poco.

      • http://www.hymntofuture.com/ Davide Costantini

        Probabile che il modello sia quello. Ma onestamente non ci vedo nulla di male.

        Se sai cosa devi fare col server probabilmente non ne avrai granché bisogno (del supporto). Certo se devi fare esperimenti potresti finire per “incasinarlo”.

        Pensaci su ;)