Corso12, photo sharing italiano

Corso12Ultimamente si parla molto spesso di startup. Queste aziende, piccole, innovative e con alto potenziale di crescita, rappresentano la speranza di rivalsa del nostro paese. E’ cosa nota che le attività imprenditoriali nascenti siano quelle che creano più posti di lavoro, del resto i grandi brand internazionali non possono crescere all’infinito (salvo Apple a quanto pare O_o”, sto scherzando) e il “sangue fresco” è quanto di più distruttivo-creativo ci sia sulla piazza. Per contribuire al supporto dei giovani intraprendenti italiani – e per rendere Hymn to Future più completo, seguito e accattivante – abbiamo deciso di cominciare a parlare di startup, ma a modo nostro.

Quale sarebbe? Semplice, provare e recensire le creazioni di questi ragazzi valutandone le funzionalità, i pregi, i difetti e le potenzialità di crescita. Offrendo loro lo spazio, assai raro, per mostrare ai lettori cosa effettivamente fanno e non una manciata di righe sensazionalistiche sugli Steve Jobs nostrani. D’altra parte c’è il rischio anche di esser criticati, bocciati e ricevere una pubblicità non piacevole, ma è parte del gioco. Chiunque fosse interessato può contattarci per mail o mandarmi un messaggio su Twitter (@p4nzer). Ma bando alle ciance e andiamo a scoprire il giocattolino di oggi.

Corso12 è una app di photo sharing che ho scoperto grazie al portale Che Futuro!, dove è stato pubblicato il contributo del “papà” (e CEO dell’azienda): Massimo Scarpis. Attualmente è disponibile solo per iOS, gratuitamente, ma è nella roadmap una versione per Android.

Devo ammettere che sono alcune settimane che la provo ma ho aspettato prima di scrivere la review per via di un aggiornamento in arrivo. Ora che l’app è nella sua veste definitiva posso procedere.

Corso12 01

La bacheca che fa la differenza
Come ho già detto, Corso12 è una app di photo sharing, a prima vista si potrebbe dire un clone di Instagram. Ma rispetto a questo vanta alcune piccole ma significative differenza. La più importante? Abbiamo una bacheca che mostra tutte le foto condivise pubblicamente ordinate dalla più recente alla più vecchia.

Corso12 02

L’effetto della bacheca è molto forte: viene continuamente bombardata di nuove immagini che stuzzicano la fantasia e favoriscono il contatto fra gli utenti. Al contrario Instagram è molto simile a Twitter, bisogna essere seguiti perché qualcuno intraprenda un’azione nei nostri confronti. Corso12 è effettivamente più dinamico come sostenuto da Scarpis e in pochi minuti, senza avere nessun follower salvo la mia compagna, ho ricevuto alcuni Wow (equivalenti del like). Notevole!

Oltre alla bacheca delle “Ultime” non manca quella dei VIP, che racchiude le foto più votate dagli utenti.

Corso12 03

Inutile girarci intorno, Corso12 sfrutta l’elemento narcisista e seduttivo per sfiziare la fantasia degli utenti a caccia di nuove conoscenze. E’ possibile persino restringere il “campo” e visualizzare le ultime foto in un range da 1 a 100km. Chi non vorrebbe fare conoscenze interessanti in zona?

Corso12 13

Pagina: 1 2 3 4