Publishers strike back: nasce l’Edicola Italiana

EdicolaA quanto pare gli editori non si sono fatti attendere e la loro reazione alla forza di Apple si chiama Edicola Italiana. Abbiamo già parlato su Hymn to Future dei problemi fra la stampa nostrana e la Mela, rea di aver acquistato un potere di mercato troppo esteso e di praticare condizioni per l’accesso alla propria clientela aggressive.

Un Consorzio è la risposta naturale – aspettando l’antitrust – ad una posizione di dominanza. Le soluzioni tecniche non sono ancora note nei dettagli. Si parla comunque di una web App in HTML5, dato che gli acquisti in App presentano gli stessi problemi (IVA 15% del Lussemburgo e trattenuta di Apple del 30%) della vendita sulla Newsstand.

L’iniziativa è a mio avviso positiva, abbraccia la modernità ma punta a tutelare gli editori dai player internazionali, fra i quali non c’è solo la casa di Cupertino ma anche Amazon la cui presenza in Italia crescerà senza dubbio.

Di seguito il comunicato ufficiale:

Nasce l’ “Edicola Italiana” online. Lo annunciano i gruppi editoriali Il
Sole 24 Ore, L’Espresso, Mondadori e RCS.

Milano, 31 marzo 2012 – Quattro principali gruppi italiani di editoria
d’informazione – Il Sole 24 Ore, L’Espresso, Mondadori e RCS – hanno
definito con una lettera d’intenti la costituzione di un Consorzio per
la realizzazione di un’edicola digitale.

Ciò consentirà agli utenti/lettori di acquistare semplicemente, in un
unico luogo online e in formato digitale, i prodotti giornalistici
preferiti, esattamente come avviene ogni giorno con quotidiani e
periodici cartacei in tutte le edicole italiane.

Il nome scelto per il servizio è il più semplice da memorizzare: Edicola
Italiana.

Il Consorzio, al momento della partenza, sarà aperto a tutti gli editori
che vorranno farne parte.

L’obiettivo principale dell’iniziativa dei gruppi promotori è infatti
realizzare un’operazione di sistema: un’iniziativa capace di affiancarsi
ai sistemi distributivi dei player globali e diventare punto di
riferimento degli editori di prodotti editoriali digitali a pagamento in
lingua italiana, creata per offrire al pubblico un’esperienza semplice
ed uniforme nella scelta, nell’acquisto e nella fruizione.

Grazie all’adozione di tecnologie multipiattaforma, l’utente potrà
accedere ad Edicola Italiana da qualsiasi tablet, personal computer o
dispositivo mobile delle ultime generazioni (smartphone) e trovare
esposti sugli “scaffali digitali” i giornali e gli altri prodotti di
tutti gli editori consorziati.

Gli editori che ancora non hanno una versione digitale dei propri
quotidiani o periodici potranno, se lo desiderano, utilizzare lo
“sfogliatore” che verrà messo a disposizione dal Consorzio.

L’Edicola Italiana assicurerà agli utenti la semplicità di fruizione e
agli editori una piena trasparenza di rapporto con i propri clienti
nonché il controllo delle proprie politiche commerciali, a partire dalla
piena libertà nella definizione dei prezzi.

Il Consorzio affiderà la gestione operativa del servizio ad un partner
tecnologico e commerciale indipendente.

  • Andrea Nemo

    Wow, mi sembra veramente un’ottima notizia.
    Lo vedo assolutamente logico. Chissá fra quanto tempo si concretizzerá?

  • http://www.hymntofuture.com/ Davide Costantini

    Credo non ci metteranno molto, forse per l’estate sarà già pronta.